slide-news

Al via i campionati delle giovanili della FYA Riccione: colpaccio con il Mezzolara dell’under 15 élite di Manzaroli

Partita la stagione del settore giovanile della Fya Riccione con una convincente vittoria dell’Under 15 regionale Élite ed una sconfitta dell’Under 16 regionale. Ancora ai box in campionato la squadra Juniores di Cecchini ed i 2008 di Ricchiuti.

Campionato Under 15 Regionale Élite
Fya Riccione – Mezzolara 1-0
Rete: 15’ p.t. Sartini

Bella prova di carattere per i 2007 di Manzaroli nella partita d’esordio dell’impegnativo campionato Élite contro il quotato Mezzolara. L’undici riccionese ha giocato una partita tutto cuore e determinazione trovando il vantaggio al 15’ del primo tempo grazie a Sartini, abile nello sfruttare una verticalizzazione di Cecchi. Gli emiliani hanno spinto poi per tutto il match alla ricerca del pareggio ma i biancazzurri grazie ad una prova condita da tanta generosità in difesa e le sfuriate offensive di Mortellaro e Gambuti sono riusciti a portare in porto la vittoria e i tre punti meritati.

Masini, Meletti (Protti 8’ s.t.), Berardi (Bianchi 1 s.t.) , Magrini, Flore, Mainardi (Giunta 25’ s.t), Sartini (Della Valle 8’ s.t.) , Mantovan, Mortellaro, Cecchi (Zaghini 20’ s.t.), Ricci (Gambuti 1’ s.t.). A disposizione. Beoli, Giulianelli, Galli. Allenatore Alessandro Manzaroli.

Campionato Under 16 Regionale
Pianta Forlì – Fya Riccione 4-2
Reti 5’ s.t. Perrina, 35’ s.t. Mencarini
10’s.t. espulso Martelli

Escono sconfitta da Forlì e con tanto rammarico i 2006 di Mister Tentoni al termine di una partita caratterizzata da eccessiva imprecisione sotto porta e alcune distrazione difensive. Uno stop che servirà sicuramente a lavorare con maggiore intensità alla squadra durante la settimana per fare emergere le qualità del gruppo.

Ceccarini (Fontana 1’ s.t.) , Cavicchi, Macrelli, Dall’Alba (Della Bella 15’ s.t.), Martelli, Grossi (Baldacci 10’ s.t.), Mencarini, Gennari, Diano (Perrina 1 s.t.), Risconi S., Risconi M. A disposizione Palazzi. Allenatore Andrea Tentoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *